Che derivi dal nome di un vitigno (quello della nota canzone "L'uva fogarina", localmente "folgarina") o che sia etimologicamente imparentato con Folgaria e Folgarida (e dunque abbia attinenza col germanico folk, "popolo"), La Folgarina è il nome storico di un casale appartenuto alla famiglia Maggiori di Preci e prima ancora ad una casato di cui è venuto alla luce lo stemma seicentesco. L'ha scoperto durante i lavori di ristrutturazione l'attuale proprietario Antonio Troili, impresario edile, che ha sottratto l'edificio ad una fine ingloriosa e l'ha riconvertito con cura speciale a centro agrituristico mantenendo le caratteristiche del vecchio casale umbro. Tutto in pietra, articolato su due livelli, con vari terrazzi, "trasanna", piscina, spazi verdi e comodo accesso, offre ambienti adatti ad un soggiorno confortevole in un ambiente sereno e riposante.
Il panorama spazia a 180 gradi sui monti e sulle colline circosatnti, da Collescille a Chiusita. Il vicino abitato di Preci, poi, si offre alla vista in una inquadratura particolarmente suggestiva. Passeggiare per le vie di questo castello, sapientemente conservato e restaurato, significa immergersi in un mondo che credevamo scomparso per sempre. Nella sua autenticità ed integrità, è una continua scoperta di angoli, palazzi, chiese, portali, finestre e scorci affascinanti. Preci, come si sa, fu la patria dei chirurghi "Preciani", abili, intraprendenti e giramondo, a cui si attaglkia bene il motto inciso sulla dimora di uno di loro:"chi non fa non ha e chi non ha non è".
Dalla Folgarina è agevole raggiungere altri centri interessanti dei dintorni: Roccanolli, Poggio di Croce, Abeto , Todiano, Campi e soprattutto la celebre Abbazia di S. Eutizio. Poco più lontano si possono visitare Norcia, Cascia e Visso. Meritano una puntata il tempio di Macereto presso Visso, il lebbrosario di S. Lazzaro in Valloncello e le chiese romaniche di Fematre, Mevale, Ponte Cerreto e CAstel San Felice in Valnerina. Volendo si possono raggiungere anche Spoleto, Camerino e Ascoli Piceno. Ma poichè la Folgarina si trova nel Parco Nazionale di Monti Sibillini , è d'obbligo un'escursione ai Piani di Castelluccio e , per chi ama la montagna, al Monte Vettore, al Lago di Pilato e alla leggendaria Vetta della Sibilla. Dovunque è possibile gustare la cucina tradizionale e procurarsi i pregiati prodotti locali come salumi, formaggi, lenticchia e tartufi.
Apparamenti uso turistico- "La Folgarina"
Via A. De Gasperi n.10, Loc. Folgarina di Preci - 06047 Preci (PG) - Tel.+39 3385846801